S4P srl accreditata come società di TEM con competenze digitali per l’Internazionalizzazione

S4P srl accreditata come società di TEM con competenze digitali per l’Internazionalizzazione all’interno dell’elenco istituito da Invitalia al protocollo n. 609. 

Infatti, come previsto dal decreto del Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale del 18 agosto 2020, è stato istituito l’elenco dei TEM (Temporary Export Manager) e delle società di TEM, a cui si poteva accedere tramite un bando aperto a tutti i professionisti e a tutte le aziende competenti in processi di sviluppo d’impresa e di trasformazione digitale per l’export. 

Anche S4p Marketing, grazie ai suoi requisiti, alle sue certificazioni di digital marketing, alle sue molteplici competenze ed alle sue significative esperienze di affiancamento manageriale nei percorsi di internazionalizzazione d’impresa, è stata iscritta nel suddetto elenco.

Questo significa che è stata abilitata a erogare i servizi nell’ambito dell’agevolazione conosciuta con il nome di “Voucher per l’Internazionalizzazione”.

Il voucher previsto ammonta a 20.000 € per impresa e passa a 30.000 €, se vengono raggiunti gli obiettivi previsti di crescita di fatturato export e di quota delle esportazioni sul fatturato totale. 

Come funziona
Il contributo è concesso in regime “de minimis”:

  • 20.000 euro alle micro e piccole imprese a fronte di un contratto di consulenza di importo non inferiore, al netto dell’Iva, a 30.000 euro;
  • 40.000 euro alle reti a fronte di un contratto di consulenza di importo non inferiore, al netto dell’Iva, a 60.000 euro.

È possibile ricevere un contributo aggiuntivo di 10.000 euro se si raggiungono i seguenti risultati sui volumi di vendita all’estero:

  • incremento di almeno il 15% del volume d’affari derivante da operazioni verso paesi esteri registrato nell’esercizio 2022, rispetto allo stesso volume d’affari registrato nell’esercizio 2021
  • incidenza – nell’esercizio 2022 – almeno pari al 6% del volume d’affari derivante da operazioni verso paesi esteri sul totale del volume d’affari.

— Fonte: Invitalia – voucher internazionalizzazione


Il voucher per l’internazionalizzazione è destinato alle piccole imprese del comparto manifatturiero, con meno di 50 addetti, che vogliono espandersi nei mercati esteri e necessitano di un’assistenza professionale. 

Per potere utilizzare il voucher, le imprese dovranno stipulare contratti di consulenza per l’internazionalizzazione della durata minima di un anno con i TEM, o le società di TEM, iscritti nell’apposito elenco previsto dal Ministero. 

Pertanto, se sei titolare di una piccola impresa del settore manifatturiero, puoi avvalerti di questa opportunità contattando una delle socità di TEM con competenze digitali accreditate.

Non vediamo l’ora di sentirti. 

Contattaci ora

Stefano Galli completa con successo anche il corso di marketing digitale di Google

Stefano Galli completa con successo anche il corso di marketing digitale di Google

Stefano Galli, dopo essersi certificato come social media consultant nel 2012, supera con successo anche il corso di marketing digitale di Google.

Il 17 maggio 2018, a completamento delle competenze acquisite attraverso la certificazione come social media consultant (primo a Bologna e fra i primi in Italia), Stefano Galli ottiene l’attestato di partecipazione al corso di marketing digitale di Google, superando con successo i vari test intermedi e quello finale.

Read more

Come funziona il motore di ricerca Google (basics)

Come funziona il motore di ricerca Google (basics)

Una delle chiavi del web marketing è capire come funzionano i motori di ricerca.

Il funzionamento dei motori di ricerca assomiglia a quello di una biblioteca.

A noi piace pensare al motore di ricerca come ad un bibliotecario virtuale che “scandaglia” il web alla ricerca di nuovi titoli “pagine” che esamina e cataloga (indicizza).

Il motore di ricerca Google, volendo fornire ai lettori (internauti) pagine adatte ai loro gusti e alle loro effettive necessità, opera una classifica dei contenuti tenendo in considerazione circa 200 parametri.

Così facendo, il motore di ricerca Google, il nostro bibliotecario virtuale, è in grado di consigliare il lettore, portando nelle prime pagine i contenuti che, sulla base della sua esperienza, ritiene più idonei per soddisfare la richiesta fatta dall’internauta.

Si tratta di un vero e proprio dialogo, in cui il lettore chiede al bibliotecario Google di aiutarlo ad individuare i contenuti migliori per una determinata necessità, per una specifica ricerca.

Ma vediamo come funziona, in sintesi, il motore di ricerca Google, il nostro bibliotecario virtuale:

 

Archivio